HOME / SPECIALITÀ / CHINESITERAPIA / FISIOKINESITERAPIA ATTIVA

FisioKinesiterapia Attiva

Dr. Filippo Louvin

Fisioterapista

Acconsento al trattamento dei dati personali nel rispetto di quanto stabilito dalla legge D.Lgs 196/03 e successive modifiche sulla tutela degli stessi.

La fisiokinesiterapia attiva (FKT) è la componente fisioterapica fatta di movimenti/esercizi eseguiti dal paziente sotto supervisione ed indicazione di un fisioterapista specializzato, che lavorerà sinergicamente col paziente guidando e correggendo ogni suo movimento per far riscoprire ed apprendere un movimento corretto.

Tutti gli organi e gli apparati del nostro corpo lavorano in sincrono e in armonia tra loro, ma quando si altera questo equilibrio a causa di patologie o traumi, allora si possono verificare blocchi, rigidità e dolore che non permettono più una funzionalità adeguata dell’organismo e portano di conseguenza a compiere movimenti sbagliati generando così un malessere psico-fisico.

In greco Fisio significa naturale, kinesi significa movimento, quindi FisioKinesiterapia sta per terapia naturale con il movimento; ed il movimento è salute se segue un ragionamento basato su conoscenze mediche specifiche. Per questo il fisioterapista utilizza il movimento come terapia per riportare il paziente alla piena libertà motoria e senza dolore.

Per recuperare il corretto movimento, non esistono protocolli standardizzati basati sulla FKT, bensì esistono obiettivi. Tali obiettivi vengono individuati dal fisioterapista insieme al Fisiatra o l’ Ortopedico che seguono il paziente nel suo percorso di cura.

La fisiokinesiterapia spesso è coadiuvata da altre terapie riabilitative come la Terapia Manuale Osteopatica, la Massoterapia e la Terapia Fisica (Tecar, Ultrasuoni).

Un percorso di FKT varia in base a molti fattori (età, entità del danno, atletizzazione attuale, compliance,…), per questo è difficile riscontrare un percorso uguale ad un altro e non è corretto da parte del paziente confrontare il proprio percorso con quello di un altro paziente.

Troppo spesso si nota la fretta di concludere le sedute da parte dei pazienti prima del previsto, non appena si sentono meglio.

E’ importante sapere che lo “star meglio” significa soltanto che il percorso di FKT procede nella direzione giusta e non che è ora di terminare gli incontri, perchè il risultato, l’obiettivo finale non si è ancora consolidato.

Contattaci per una visita.